WEST NILE, ALTRI DUE DECESSI. SALGONO A 10 LE MORTI IN E-R

Continua a preoccupare il diffondersi del virus West Nile nel nord est italiano: solo ieri si sono registrati altre due morti in Emilia-Romagna, una morte sospetta in Veneto e contagi in Friuli Venezia Giulia. Nella nostra regione le vittime accertate sono due donne anziane ricoverate nel reparto Rianimazione dell’Ospedale Maggiore di Bologna, decedute lo scroso fine settimana, per le quali la certezza dell’infezione è arrivata ieri. Entrambe – è doveroso specificarlo – soffrivano di gravi patologie gia’ in atto, alle quali si e’ sovrapposta l’infezione da West Nile. Salgono così a dieci in Emilia-Romagna i decessi di quest’estate riconducibili all’infezione. La zona più colpita è stata il Ferrarese, con cinque vittime, mentre altre tre persone sono morte nel Ravennate. L’Ausl di Bologna segnala poi 46 persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’anno. A queste si aggiungono 6 donatori di sangue ai quali è stata riscontrata la presenza del virus, senza sintomi. Attualmente nel bolognese sono ricoverate e monitorate dieci persone. La febbre da West Nile – ricordiamolo – è trasmessa dalla zanzara comune che punge nelle ore comprese tra il tramonto e l’alba, e non si tratta una malattia mortale. Nella maggior parte dei casi i sintomi scompaiono da soli dopo qualche giorno. Le situazioni piu’ gravi si verificano quando la persona colpita versa gia’ in uno stato di deperimento fisico causato da altre patologie.

You might also like More from author

Comments are closed.