TURISMO, COLDIRETTI: CRESCONO LE PRESENZE NEGLI AGRITURISMI DELL’EMILIA-ROMAGNA

Gustare buon cibo mentre si e’ immersi nella natura. È questo quello che cercano i 50.000 turisti che hanno scelto di trascorrere le vacanze negli agriturismi dell’Emilia-Romagna. Infatti, da una rielaborazione statistica di Coldiretti regionale risulta che, nei primi cinque mesi del 2018, nei 1.150 agriturismi presenti sul territorio da Piacenza a Rimini le visite siano aumentate del 2,7% e i pernottamenti del 11,6%. Inoltre – commenta Coldiretti- un turista su cinque (per l’esattezza il 19,5%) proviene dall’estero, un rapporto in continua crescita, grazie al richiamo enogastronomico e all’offerta di percorsi che toccano aree archeologiche e naturalistiche. La buona tavola resta una delle ragioni principali. In Emilia-Romagna sono 44 i prodotti a denominazione d’origine controllata (Dop) e 393 i prodotti iscritti all’albo delle produzioni tradizionali. Ma anche l’idea di una vacanza a contatto con la natura attira i vacanzieri. La Regione vanta spazi verdi, tra cui due parchi nazionali, e 31 riserve e oasi ambientali. Molto gettonati sono gli alloggi che offrono anche la possibilita’ di visitare i piccoli borghi dell’entroterra regionale. “La scelta dell’agriturismo nell’80% dei casi – afferma Coldiretti – e’ una scelta autonoma, con prenotazione diretta da parte dei clienti”: slegata insomma dalle piattaforme web.

You might also like More from author

Comments are closed.