TRUFFE AGLI ANZIANI: ALL’E-R IL TRISTE PRIMATO PER CRESCITA

Una triste classifica che vede l’Emilia-Romagna sul podio nazionale: le truffe agli anziani nella nostra regione sono in grande crescita. E’ la Cgil a suonare l’allarme: i numeri alla mano arrivano dalle varie operazioni di Polizia contro il fenomeno, incrociati poi con i dati ottenuti dal Viminale, sul periodo 2014-2016, in risposta ad una richiesta depositata lo scorso 21 dicembre. Ebbene, in Emilia-Romagna nel triennio considerato i furti sono saliti da 5.406 a 5.757, le truffe da 1.091 a 1.603: il tutto “con una crescita complessiva dell’11,9%, ma con un +46,6% sul dato separato delle truffe agli anziani”. Guardando alle altre regioni, in Veneto e Liguria, ad esempio, si registrano numeri piu’ bassi e soprattutto in calo del 7%, mentre in Piemonte si assiste ad una crescita simile a quella emiliano-romagnola; in Lombardia, infine, risultano numeri piu’ alti ma con un minor trend crescente. E’ guardandoli infine nel dettaglio provinciale che i dati preoccupano maggiormente: la classifica è guidata da Bologna, che nel 2016 ha visto denunciate oltre 2.700 truffe e furti a over 65, tuttavia con un calo del 10% nel triennio. Seguono Modena con poco più di mille denunce, ma con una crescita addirittura del 47,2%. Simili aumenti risultano anche a Parma (dove le denunce risultano sotto il migliaio), Reggio Emilia e Rimini (+33% con circa 800 segnalazioni.

You might also like More from author

Comments are closed.