TORNA A CRESCERE LA POPOLAZIONE IN EMILIA-ROMAGNA

Gli emiliano-romagnoli tornano a crescere: i dati Istat aggiornati a gennaio registrano nella nostra regione 4.457.318 residenti: quasi 3 mila in più rispetto a un anno prima, in controtendenza se guardiamo al resto del paese. In regione oltre la metà della popolazione è di sesso femminile e i quasi tremila residenti in più riguardano soprattutto la fascia di popolazione oltre i 44 anni. L’aumento non è merito del fenomeno dell’immigrazione: gli stranieri sono infatti 531.028, in calo, in realtà dovuto alle naturalizzazioni, vale a dire a coloro che hanno preso la cittadinanza italiana, principalmente giovani adulti con figli spesso nati in Italia. La quota di stranieri è attorno al 12% dei residenti ma il valore è superato in tutte le età sotto i 50 anni, con la punta del 25% nella fascia 30-34 anni. I residenti provengono da oltre 150 paesi ma la maggior di loro appartiene a dieci comunità: Romania, Marocco, Albania, Ucraina, Cina, Moldova, Pakistan, Tunisia, India e Filippine. Circa la metà è cittadino di un Paese europeo. Guardando ad altri dati, le famiglie anagrafiche che vivono in Emilia-Romagna sono due milioni. Tra queste, sono più di 251mila quelle in cui è presente almeno un componente straniero. La dimensione media delle famiglie è di 2,21 componenti, solo il 5% ne ha cinque o più. La distribuzione della crescita sul territorio vede al primo posto la provincia di Bologna, seguono Rimini e Parma.

You might also like More from author

Comments are closed.