SCUOLA E CARO-LIBRI, CONFESERCENTI: BENE IL BONUS REGIONALE E NAZIONALE

A meno di una settimana dall’inizio del nuovo anno scolastico in Emilia-Romagna e mentre si discute sulla possibilità di far suonare la prima campanella più avanti per cavalcare il boom economico della Riviera, torna immancabile quello che in fondo è il primo tema in agenda per le famiglie: il caro-libri. Scuola, quanto mi costi, insomma. A fare i conti è Confesercenti: la spesa media per i libri di testo obbligatori e la cartoleria si aggirerà intorno ai 300 euro, dice l’associazione. Più nel dettaglio, si tratta di 307 euro di spesa per il liceo classico, 275 per lo scientifico e 206 per gli istituti tecnici. Anche aggiungendo il costo per i libri scolastici ‘consigliati’ la spesa media non cambia troppo: si tratta infatti di 38 euro l’anno per il classico e di 13 per lo scientifico. L’importo da sostenere per l’acquisto dei libri, viene osservato, varia inoltre in funzione delle classi frequentate: i valori piu’ alti si registrano in quelle iniziali, dove al costo dei testi occorre aggiungere ad esempio quelli di dizionari. Buona notizia, anche per i librai, dice Confesercenti, il bonus da 500 euro, promosso dal Governo per l’acquisto dei testi scolastici. In Emilia-Romagna inoltre è stato previsto un buono libri per chi frequenta scuole medie e superiori: è dedicato a studenti di famiglie con un Isee pari o inferiore a 10.632,94 euro. Si potrà fare domanda fino alle ore 18 del 23 ottobre, esclusivamente on-line sulla pagina scuola.erg-go.it.

You might also like More from author

Comments are closed.