RICICLAGGIO DI DENARO: E-R QUINTA IN ITALIA, PRIMA PER SCAMBIO ORO

L’Emilia-Romagna è quinta in Italia per numero di segnalazioni di operazioni sospette di riciclaggio: lo dice l’Unità di Informazione Finanziaria della Banca d’Italia. La nostra regione è preceduta da Lombardia, Campania, Lazio e Veneto. Un vero e proprio allarme sul riciclaggio di denaro, rincara la Cgil che ha diffuso i dati: le segnalazioni in Emilia-Romagna, nei primi 6 mesi di quest’anno, sono state 3.250, 522 in più rispetto allo stesso semestre del 2015. Si tratta di 18 pratiche al giorno. Guardando alle singole province, 753 segnalazioni arrivano solo da Bologna; segue Modena; poi Reggio Emilia; Parma, Rimini; Forlì; Ravenna; Piacenza e, ultima, Ferrara. Le pratiche riguardano, in concreto, bonifici bancari; la vendita e l’acquisto di titoli; l’erogazione e il rimborso di finanziamenti e assegni. Sotto la lente della banca d’Italia ci sono alcune categorie particolari: intermediari finanziari, imprenditori dell’industria o dell’edilizia e operatori del commercio e servizi. La regione e’ inoltre sul podio del traffico di bonifici da e verso Paesi considerati “paradisi fiscali”, con in testa le province di Modena e Ravenna seguite da Reggio Emilia e Bologna. Novita’ nel rapporto della Banca d’Italia, sono infine le “sospette operazioni di scambio oro” per circa 7miliardi e mezzo di euro, in cui la regione sta in prima fila (Modena, Bologna e Ferrara sono le province piu’ attive).

You might also like More from author

Comments are closed.