REGGIO EMILIA: INCARICHI PROFESSIONALI, INCHIESTA INVESTE IL COMUNE

Un fascicolo della Procura di Reggio Emilia che, a pochi mesi dalle Amministrative, si abbatte sul bis di Luca Vecchi.

Il sindaco, in corsa per il secondo mandato con il partito democratico, vede il suo comune fronteggiare un’inchiesta su presunte violazioni in riferimento al Regolamento per l’affidamento di incarichi professionali, che vede coinvolti alcuni dirigenti del Municipio, tra i quali Maria Sergio, la moglie del primo cittadino.

A diffondere la notizia una nota del Comune di Reggio Emilia, che precisa come i reati ipotizzati siano di abuso d’ufficio e falso. I fatti oggetto di indagine risalgono al 2013. La notizia ha scatenato un vivace dibattito politico: il regolamento comunale oggetto dell’indagine è stato contestato dalla Corte dei Conti in almeno due circostanze.

Il Movimento Cinque stelle ha ricordato che già nel 2008 i giudici contabili avevano chiesto al Comune di Reggio Emilia di modificare il proprio regolamento per l’affidamento degli incarichi esterni e che Luca Vecchi cambiò il regolamento solo un anno e mezzo dopo il suo insediamento e al secondo rilievo dei togati.

A loro ha risposto il sindaco cittadino al tempo dei fatti contestati, Graziano Delrio: “i fatti risalgono al 2013 e la Corte ha chiesto la modifica esplicita del regolamento solo nel 2015”.

Intanto è il vicesindaco di Reggio Emilia, Matteo Sassi, a rivelare che sul regolamento ci fu un braccio di ferro tra Giunta Comunale e dirigenti del Municipio, alcuni dei quali ora sotto la lente della magistratura.

You might also like More from author

Comments are closed.