PIACENZA: UCCIDE LA MOGLIE DAVANTI AL FIGLIO E SI COSTITUISCE

Arriva al numero 28 e non accenna a smettere di crescere il numero di femminicidi nel nostro paese. L’ultimo in ordine di tempo, a 24 ore dal terribile omicidio-suicidio nel pisano, è avvenuto ieri pomeriggio in un’abitazione a Piacenza, dentro le mura domestiche di una famiglia di origine albanese da tempo residente nel nostro paese: una donna di 52 anni, Elca Tereziu, è stata uccisa davanti al figlio con tre coltellate alla gola al primo piano di viale Dante, alle porte del centro storico. Il marito della donna, il 57enne Xhevdet Mehmeti, a poche ore dal delitto si è presentato in una caserma dei carabinieri e si è costituito. L’uomo ha confermato la dinamica dei fatti, già in parte ricostruita dagli investigatori: tutto è avvenuto in cucina, ad assistere alla terribile scena il figlio 17enne della coppia che ha chiamato la Polizia. Prima dell’arrivo della Volante l’omicida era però già fuggito, per poi consegnarsi poco dopo ai militari dell’Arma. L’interrogatorio del figlio in questura ha gettato una luce sui tanti perchè: a far scattare la furia omicida i continui dissidi tra il padre e la madre, che da tempo accompagnavano il rapporto familiare. Una banale lite dunque alla base del femminicidio numero 28. L’uomo è in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario.

You might also like More from author

Comments are closed.