PIACENZA: LAVORI AGGIUDICATI IN CAMBIO DI FAVORI, DUE ARRESTI E TRE DENUNCE

Curricula di lavoro falsificati per far ottenere incarichi, il tutto in cambio di soggiorni in hotel di lusso e viaggi. La Guardia di Finanza di Piacenza, al termine dell’indagine denominata “Re Sole” coordinata dalla procura piacentina, ha arrestato due persone: un funzionario del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, e un noto imprenditore. I due si trovano ai domiciliari, mentre altre tre persone sono state denunciate. Stando a quanto spiegano le fiamme gialle, si stratta di un articolato sistema di illegalità in materia di controlli e sicurezza nei luoghi di lavoro, a discapito della salute dei lavoratori. Il presidente della commissione ministeriale incaricata di abilitare un ditta piacentina specializzata nei controlli di sicurezza, per agevolare e concedere in tempi brevi l’abilitazione a questa società e, di volta in volta, a tutti i tecnici e ingegneri incaricati di effettuare le verifiche di sicurezza, suggeriva, o addirittura provvedeva di “suo pugno”, alla falsificazione dei curricula dei tecnici stessi con l’inserimento di titoli ed esperienze mai effettivamente conseguite. L’incremento del bagaglio culturale e professionale era requisito necessario per ottenere l’abilitazione. Inoltre il funzionario arrestato avrebbe inserito sedi fittizie alla società in altre regioni, per garantire all’azienda una capillarità sul territorio italiano utile all’ottenimento dell’abilitazione ministeriale. Il tutto in cambio di denaro, soggiorni in hotel di lusso, viaggi, buoni benzina e pranzi e cene in vari ristoranti.

You might also like More from author

Comments are closed.