MARSIGLIA: PRESO A FERRARA IL FRATELLO DELL’ATTENTATORE

09Girava indisturbato per le vie del centro di Ferrara, disarmato, sicuro che non lo avrebbero mai acciuffato. Invece, sabato sera, un blitz del corpo Antiterrorismo della polizia ha dato esecuzione al mandato di arresto europeo emesso dalle autorita’ francesi nei confronti del venticinquenne cittadino tunisino Anis Hannachi, il fratello del jihadista tunisino Ahmed, autore dell’omicidio di due ragazze francesi accoltellate lo scorso 1 ottobre nei pressi della stazione di Marsiglia. A lui gli uomini della Digos sono arrivati dopo settimane di indagini: l’uomo, nelle mani della Procura Generale presso la Corte d’Appello di Bologna, e’ accusato di partecipazione ad associazione terroristica e complicità nell’atroce delitto commesso dal fratello. Anis è considerato dagli investigatori colui che ha radicalizzato Ahmed, ma viene ritenuto anche l’organizzatore materiale dell’attentato che ha portato alla morte delle due cugine Laure e Marianne, nonostante ci sia la quasi totale certezza che non fosse presente nella città francese il giorno dell’agguato jihadista. Uno scenario sul quale con questo arresto si è fatta ormai piena luce: resta però da approfondire la rete di contatti che ha portato Ahmed da Aprilia, dove è stato visto l’ultima volta a marzo, fino a Marsiglia; ma soprattutto quella che ha consentito la sua svolta radicale.

You might also like More from author

Comments are closed.