MALTEMPO: IN ESAURIMENTO LE PIENE DEI FIUMI

Si fanno i conti con le piogge che nell’ultimo week-end sono cadute in Emilia-Romagna, soprattutto sull’Appennino centro occidentale dove si sono raggiunti i 70 mm. Quasi tutti i corsi d’acqua dell’Emilia-Romagna, informa la Regione, hanno registrato superamenti di soglia culminati proprio ieri. Ancora osservata speciale la frana di Gaggio Montano nel bolognese, che ha provocato la chiusura della linea ferroviaria Porrettana. L’entita’ reale del danno sara’ valutabile solo dopo la fine della piena del fiume Reno, causata anche dallo scioglimento della neve a monte. Al momento le persone evacuate in via precauzionale sono 11. Tra le altre situazioni critiche, Lentigione, nel reggiano, dove a dicembre scorso e’ fuoriuscito l’Enza, l’argine appena ricostruito e’ in via di consolidamento e i cittadini con abitazioni in prossimita’ sono sotto allerta. Dal modenese sono giunte segnalazioni di dissesti e smottamenti a Palagano, Pavullo e Fanano, mentre nel riminese a Novafeltria si segue l’evoluzione del movimento franoso di Libiano, che ha comportato la completa interruzione della viabilita’ e l’allontanamento di sei persone dalle loro case. E’ intanto valida anche per oggi l’allerta arancione per criticita’ idraulica nella Pianura emiliana orientale e centrale e lungo la costa ferrarese, diramata dalla protezione civile; mentre la fine delle piogge è ormai imminente.

You might also like More from author

Comments are closed.