LA CORTE DEI CONTI PROMUOVE IL BILANCIO DELLA REGIONE

Il bilancio 2017 della Regione Emilia-Romagna passa l’esame della Corte dei conti: l’ente ha chiuso l’esercizio con un saldo positivo fra entrate e spese di quasi 147 milioni, rispettando i vincoli del pareggio di bilancio, e riducendo il debito del 32,86% rispetto al 2016. Un risultato positivo che, commenta la Regione, e’ stato ottenuto “tagliando la spesa, ma senza alzare le tasse o intaccare la qualita’ dei servizi”. La ‘spending review’, scrive infatti viale Aldo Moro, e’ stata realizzata in parte “riducendo voci come missioni, spese di rappresentanza e incarichi esterni di consulenza. I giudici contabili promuovono viale Aldo Moro anche per quanto riguarda la gestione delle societa’ partecipate, del personale e della sanita’. In particolare, sul fronte delle partecipate i magistrati contabili giudicano positivamente le aggregazioni di societa’ in house annunciate e ormai iniziate dalla Regione.Buoni risultati anche sul fronte del personale, che al 31 dicembre 2017 contava 3.448 unita’. Infine, buone notizie anche dal settore della sanita’, dove “il rapporto tra spesa sanitaria e spesa corrente regionale resta superiore all’80%”: tradotto in denaro, ci costa oltre 9 miliardi di euro all’anno in pieno pareggio di bilancio.

You might also like More from author

Comments are closed.