G7 AMBIENTE: ECCO LA ZONA ROSSA

Ecco la zona rossa che non doveva esserci; ma che di fatto, dopo Londra e poi Parigi, è diventata irrinunciabile. Il Comune di Bologna ha istituito per domenica, in occasione del G7 ambiente, un’area interdetta a pedoni e mezzi che interesserà una buona fetta del centro storico, attorno a piazza Maggiore, dove sarà proibito accedere da mezzogiorno a mezzanotte. La zona rossa va da via Indipendenza a piazza Galvani. I residenti potranno accedere solo mostrando un documento di identità o documentazione che attesti i motivi dell’ingresso in queste strade. Accesso vietato anche attorno all’Hotel Savoia e Regency, dove si terrà il vertice, e nella zona del Mast. Per domenica è prevista una grande manifestazione di protesta contro il G7. La zona interessata, nel centro di Bologna, riguarda via Ugo Bassi, via Indipendenza, Piazza Roosevelt, via Venezian, via della Zecca, via Archiginnasio, Piazza Galvani, Piazza Maggiore, Piazza del Nettuno, Piazza Re Enzo, via Rizzoli, via IV Novembre, via Pignattari, dove dalle 8 alle 24 c’è divieto di sosta per ogni tipo di mezzo, delle strade che le intersecano dall’incrocio. Anche in questo caso, in vista della manifestazione, i residenti e gli esercenti di attività potranno accedere solo mostrando un documento di identità o documentazione che attesti i motivi di accesso. In serata a Palazzo Re Enzo ci sarà la cena dei ministri dell’ambiente. Dalle 10 di domattina fino a martedì, nella zona dell’hotel Savoia Regency, la circolazione veicolare e pedonale sarà modificata: accesso consentito ai soli residenti. Domenica infine, dalle 6 alle 20, in zona Mast le limitazioni riguarderanno via Speranza, via Fattori, via Spadini, via Signorini e via Vittoria.

You might also like More from author

Comments are closed.