EXPORT: EMILIA-ROMAGNA SECONDA IN ITALIA

E

L’Emilia-Romagna e’ la seconda regione italiana per export. Nel 2018 le esportazioni regionali hanno rallentato (+5,7%), presentandosi comunque più rapide a confronto con quanto avvenuto nel resto del paese. La nostra regione cresce un po’ piu’ della Lombardia, staccando Veneto e Piemonte. L’andamento e’ determinato da buoni risultati sui mercati europei e da una buona crescita sul mercato statunitense, che compensano la tendenza piu’ contenuta sui mercati asiatici. Il risultato deriva dal macro-settore macchinari e mezzi di trasporto, e dalla moda. Segno rosso invece per industria della ceramica e vetro. Secondo i dati elaborati da Unioncamere, le esportazioni dell’Emilia-Romagna lo scorso anno sono salite a quasi 63 miliardi e mezzo di euro, corrispondenti al 13,7% dell’export nazionale. Il risultato regionale e’ appunto da attribuire principalmente all’importante industria dei macchinari e delle apparecchiature, che ha realizzato il 29,3% delle esportazioni regionali. La tendenza e’ stata piu’ rapida per le apparecchiature elettriche, elettroniche, ottiche, medicali e di misura, e per l’industria della metallurgia e dei prodotti in metallo . Note dolenti dal marcato arretramento dell’export dell’industria ceramica e del vetro. Tra i mercati di riferimento, buona la crescita in Germania (+6,5%), boom delle vendite nel Regno Unito e una valida tendenza positiva delle vendite negli Stati Uniti e in Cina . Al contrario flettono le esportazioni verso il Brasile e crollano quelle verso la Turchia.

You might also like More from author

Comments are closed.