ECONOMIA: E-R TERZA REGIONE PER EXPORT IN ITALIA

Nel 2017, con 60 miliardi di beni esportati, il 13,4% del totale nazionale, l’Emilia-Romagna è stata la terza regione esportatrice del nostro paese, +6,7% rispetto al 2016. E’ la foto scattata dagli esperti di Sace Simest, il polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo Cdp, in collaborazione con Confindustria regionale. L’occasione è stato un convegno sulla nuova politica statunitense, targata Donald Trump, in materia di dazi commerciali: un’incognita su un futuro che vede la ripresa economica anche nel nostro paese e in particolare lungo la via Emilia, capace di viaggiare ai ritmi delle regioni europee più avanzate. Guardando ai singoli indicatori delle esportazioni, alcuni settori hanno registrato tassi di crescita molto elevati, come la meccanica strumentale, che conta circa il 30% del totale venduto all’estero e che ha fatto segnare un +7,1%. Hanno chiuso con il segno più anche il secondo e il terzo settore di esportazione della regione: vale a dire i mezzi di trasporto e il tessile e abbigliamento. Il 2017 è stato favorevole anche per prodotti in metallo e chimici, per apparecchi elettronici ed elettrici. Osservando invece i mercati di riferimento, lo scorso anno sono aumentate le esportazioni verso la Francia, la Spagna, la Polonia e – fuori dalla zona Ue – la Cina e la Russia. Segnali incoraggianti sono poi arrivati da Giappone, Corea del Sud e America Latina.

You might also like More from author

Comments are closed.