ECONOMIA: CONTINUANO A CRESCERE I DISTRETTI DELL’E-R

Marcia in territorio positivo il sistema dei distretti della nostra regione: il secondo trimestre dell’anno vede un +3,7%, che risulta superiore alla crescita del totale dei distretti italiani. È quanto emerge da uno studio di Intesa Sanpaolo. Hanno chiuso in crescita il periodo aprile-giugno 10 distretti sui 19: spicca in negativo l’andamento del distretto delle piastrelle di Sassuolo, che fa registrare un calo delle vendite dovuto prevalentemente al mercato statunitense. Di contro, è positiva la meccanica; poi bene la food machinery di Parma, le macchine per il legno di Rimini e quelle per l’imballaggio di Bologna, quelle utensili di Piacenza, le macchine agricole di Modena e Reggio Emilia. In calo invece – insieme alla ceramica modenese – i ciclomotori di Bologna. Spuntano luci e ombre nel settore alimentare: alla crescita di alcuni distretti come i salumi del modenese e l’ortofrutta romagnola, si contrappone il rallentamento dei salumi e del lattiero-caseario di Parma e di Reggio. Note positive dal consolidamento della ripresa per l’export dei mobili imbottiti di Forli’. Nel sistema della moda si osserva una dinamica espansiva nell’export, grazie all’andamento positivo dell’abbigliamento di Rimini e della maglieria di Carpi; sostanzialmente stabili le calzature di San Mauro Pascoli. Risultano inoltre in crescita le esportazioni dei poli tecnologici regionali, come l’Ict di Bologna e Modena, e il polo biomedicale di Mirandola. Guardando alle destinazioni, aumentano le vendite in Germania e negli Stati Uniti. Accelerano infine i nuovi mercati, spinti da Polonia, Cina, Vietnam e Romania.

You might also like More from author

Comments are closed.