ECONOMIA: CALA IL SETTORE INDUSTRIALE, SU LE COSTRUZIONI

Male la produzione industriale, bene le costruzioni. L’artigianato emiliano-romagnolo ha chiuso il 2018 a due facce. La produzione artigiana nell’industria conferma la tendenza negativa e si riduce dello 0,6% entrando in recessione. Al contrario, il volume d’affari delle imprese artigiane delle costruzioni sale dell’1,7%, rafforzando la ripresa con il settimo segno positivo consecutivo. E’ quanto emerge dall’analisi congiunturale realizzata da Unioncamere Emilia-Romagna. Nell’artigianato industriale la crescita del fatturato a prezzi correnti ha subito uno stop analogo a quello della produzione, con un andamento piu’ pesante del fatturato estero. Una nota di ulteriore cautela per il futuro deriva dalla piu’ ampia flessione dell’acquisizione ordini, che ha caratterizzato anche gli ordini esteri. Insomma, l’artigianato manifatturiero ha perso la via della crescita nel 2018: l’anno si è chiuso con un aumento della produzione di un misero 0,3%. E in contemporanea continua, lievemente piu’ ampia, l’emorragia delle imprese artigiane attive nell’industria, che a fine anno erano 28.004, in flessione dell’1,6% rispetto a un anno prima. La tendenza negativa domina tutti i macro-settori ed e’ determinata soprattutto dalla flessione delle imprese dell’industria metallurgica e delle lavorazioni metalliche e delle altre industrie manifatturiere. Per forma giuridica deriva dalla sensibile riduzione delle societa’ di persone e delle ditte individuali, nonostante l’aumento delle societa’ di capitale. Diverso il discoroso per le costruzioni, dove si rafforza la tendenza positiva in corso dal secondo trimestre 2017. Tra ottobre e dicembre il volume d’affari delle imprese del settore e’ aumentato dell’1,7%. Su base annuale, il 2018 ha visto un aumento dell’1,6%. A fine dicembre le imprese artigiane attive nelle costruzioni erano 50.997, ancora in calo (-1,9%). La flessione ha investito sia la costruzione di edifici che i lavori di costruzione specializzati.

You might also like More from author

Comments are closed.