DELITTO DI PIACENZA: SI CERCA IL MOVENTE

CIVITANOVA MARCHE, 17 AGO – Auto di servizio dei Cc.

Un delitto, quello di Borgonovo, che, seppure risolto in poche ore, ha ovviamente turbato profondamente tutta la comunità del territorio piacentino. Il sindaco di Piacenza, Patrizia Barbieri, ha elogiato il lavoro dei carabinieri e della magistratura. La vittima, Damia El Essali, era molto ben voluta nel paese e dove lavorava, in una grande vetreria della Valtidone: ed è proprio lì che, non vedendola arrivare in azienda, il titolare e le colleghe si sono insospettiti e hanno allertato il 112. Giunti nella casa dove abitava con il marito e i due figli, il corpo della 45enne è stato trovato riverso nella cucina con un taglio profondo alla gola, e altri tagli, ancora da valutare in sede medico legale, che potrebbero essere i disperati tentativi di difendersi dall’aggressione. Il coltello da cucina ancora sporco di sangue è stato trovato vicino al cadavere ed è stato sequestrato per le analisi. I magistrati hanno ora cinque giorni per interrogare il marito arrestato e per decidere sulla misura cautelare da applicare nei suoi confronti. I due bambini sono stati affidati ad alcuni parenti della donna. Né Procura né carabinieri al momento si sbilanciano sul movente. I vicini di casa e gli amici della coppia avrebbero confermato i frequenti litigi in casa e descritto il marito come una persona difficile. Disoccupato e con alcuni precedenti per rapina, avrebbe negli ultimi tempi rifiutato due lavori, e anche questa circostanza, se venisse confermata, potrebbe essere alla base dei dissapori e delle tensioni tra i due coniugi.

You might also like More from author

Comments are closed.