CONSUMI: CRESCONO AUTO E MOBILI. LIEVE CALO PER ELETTRONICA

Moto e auto; ma anche mobili, elettrodomestici ed elettronica in generale: nel 2017 la spesa delle famiglie emiliano-romagnole per i cosiddetti beni durevoli è stata di 5,62 miliardi di euro, in crescita del 3% rispetto all’anno precedente. A dirlo è l’osservatorio di Findomestic Banca che ha presentato i dati regionali. Ogni famiglia, dice il dossier, ha speso in media 2.807 euro, un valore secondo solo al Trentino Alto Adige. I dati si inseriscono in uno scenario che vede la regione crescere più di tutti in Italia, al pari della Lombardia. Più consumi grazie a redditi pro capite più alti, in aumento infatti nell’ultimo anno del 2,4%, attestati mediamente a 22.927 euro. Tornando ai consumi la maggior parte si concentrano nel segmento della mobilità con auto nuove e usate a rappresentare da soli quasi un terzo della spesa dei consumi totali; seguono poi i mobili per circa un quarto del totale. Settori in crescita e a ritmo più rapido rispetto alla media nazionale: rispetto al 2016 nella nostra regione gli acquisti di vetture nuove sono cresciuti dell’1,7%, di quelle usate del 5,9% e dei mobili di 3 punti. In calo, ma con performance migliori rispetto al resto del paese, i consumi per l’elettronica di consumo – sostanzialmente tv portatili e tablet. Stabili gli elettrodomestici. Tra le province – tutte in crescita rispetto all’anno precedente – prima in termini assoluti per consumi di beni è Bologna seguita da Modena, Reggio Emilia e Parma.

You might also like More from author

Comments are closed.