COMMERCIO, UNIONCAMERE: NUOVO CALO DELLE VENDITE

Nuova flessione delle vendite, in Emilia-Romagna, nel secondo trimestre del 2017, che fa segnare un -0,9% rispetto allo stesso periodo del 2016. A dirlo sono i dati diffusi da Unioncamere, secondo cui il segno negativo domina in particolare nel dettagio, sia alimentare che non, mentre aumentano lievemente le vendite per iper, super e grandi magazzini. L’andamento quindi, spiega l’unione delle camere di commercio regionali, “e’ correlato alla dimensione d’impresa”, ed e’ “nettamente negativo per la piccola e media distribuzione, mentre e’ appena positivo per le imprese con 20 o piu’ addetti”. Si accentua inoltre “il calo delle imprese (-1,7%), determinato dalla rapida riduzione delle societa’ di persone e da quella piu’ ampia delle ditte individuali”. Crescono invece “le societa’ di capitale. Per quanto riguarda il commercio al dettaglio “si conferma la tendenza negativa del trimestre precedente”, dimostrata da “un lieve alleggerimento del saldo tra le quote delle imprese che rilevano un aumento o una diminuzione tendenziale delle vendite. Per il futuro si ci si attente, scrive Unioncamere, “un miglioramento delle vendite nel terzo trimestre, tanto che il saldo tra le valutazioni delle imprese e’ salito a +9,3% da +0,4%”.

You might also like More from author

Comments are closed.