COMMERCIO: CALANO ANCORA VENDITE E NUMERO DELLE IMPRESE

Commercio ancora in affanno in Emilia-Romagna. L’analisi del periodo aprile, maggio e giugno di quest’anno conferma l’andamento negativo delle vendite riapparso a inizio anno: Unioncamere, che ha stilato il consueto dossier, quantifica il segno meno in un punto e mezzo percentuale. La tendenza riguarda le vendite dello specializzato, alimentare e non alimentare, mentre per iper, super e grandi magazzini si attesta un segno sfavorevole piu’ contenuto. Il trend e’ marcato per la piccola e media distribuzione e solo leggero per quelle con 20 o piu’ addetti. Prosegue la riduzione delle imprese (-1,6%). Tra gli altri aspetti, migliorano solo marginalmente i giudizi sull’eccedenza delle giacenze. Nonostante la stagionalita’, le attese sono orientate a una nuova lieve riduzione delle vendite nel corso del terzo trimestre 2018. Il dettaglio specializzato ha accusato la flessione piu’ ampia delle vendite, -1,9% quello alimentare e -1,6 % quello non alimentare, mentre iper, super e grandi magazzini hanno contenuto al tendenza (-0,8%). In conclusione, dice Unioncamere, sul registro delle imprese, alla fine del secondo trimestre, erano attive 45.224 le aziende del dettaglio, con un calo dell’1,6% rispetto a un anno prima. A livello nazionale la tendenza negativa e’ risultata leggermente piu’ contenuta, ma pur sempre in segno negativo.

You might also like More from author

Comments are closed.