CASO OMBRELLINE: LEGA E M5S ATTACCANO BONACCINI

Potrà pure definirsi una polemica estiva, se non altro per l’immagine che l’ha scatenata, ma, dopo aver fatto il giro del web, la foto incriminata sta causando polemiche e imbarazzi, questi ultimi tutti in casa Partito Democratico. Si tratta di una foto che arriva dall’Abruzzo, di un evento organizzato dalla Regione ospite a Sulmona: complice il gran caldo e il sole battente, i relatori sul palco vengono protetti da ombrelli, prontamente tenuti aperti e sulle loro teste da donne. Ombrelline, le ha definite il web. Perché l’immagine desta scalpore, maschi seduti comodamente all’ombra grazie femmine rigorosamente in piedi sui tacchi: non esattamente un simbolo di parità di genere. Una polemica tutta nostrana, anche in senso stretto: tra gli ospiti, all’ombra del sole cocente, c’era pure il presidente della regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini che, al pari del suo collega governatore dell’Abruzzo e del ministro per la coesione territoriale Claudio De Vincenti, è diventato oggetto di accuse di sessismo una volta tornato a casa. A dar fuoco alle polveri sono stati ieri in consiglio comunale a Bologna la Lega Nord e il M5s che hanno parlato di immagine vergognosa e hanno intimato Bonaccini di chiedere scusa. Non ho avuto nessun ruolo nell’organizzare l’evento, ha risposto il numero uno di viale Aldo Moro, che ha definito il caso una scelta non felice. Ma, ha specificato, si tratta di attacchi pretestuosi.

You might also like More from author

Comments are closed.