CASE: FUORI DALLA CRISI IL MERCATO IMMOBILIARE IN E-R

In Emilia-Romagna prezzi delle case tornano a salire. Il 2017 dovrebbe essere l’anno dell’inversione di tendenza per il mercato immobiliare, che dopo la decisa ripresa delle compravendite, inizia a vedere risalire anche il costo delle abitazioni. Nel 2016, con i prezzi ancora in calo, le compravendite sono cresciute in regione del 23,3% (ci sono state 45.000 le case vendute) e per l’anno in corso si attende un incremento ulteriore del 15%, per 52.000 transazioni complessive. Di questo passo, entro il 2020 si tornerà a livelli pre-crisi, con 67.000 compravendite all’anno. E’ quanto emerge dal rapporto sul mercato immobiliare in Emilia-Romagna stilato dal portale di ricerche on-line casa.it. Secondo lo studio, la nostra regione dovrebbe mantenere un andamento parallelo a quello nazionale, con un aumento delle compravendite più accentuato dal 2017 in avanti. Anche i prezzi medi nominali stanno iniziando un trend positivo. Il rialzo delle quotazioni, specie a Bologna, sarà costante fino al 2020. I valori medi regionali rispetto al 2007 si sono contratti circa del 10%, mentre in Italia si e’ registrato quasi il 16% in meno nel decennio. Il 2017 dovrebbe chiudersi con una crescita qui da noi dello 0,9%, più della media nazionale. Gli incrementi più consistenti delle quotazioni si avranno nei capoluoghi di provincia, con Bologna al +2,5% e Rimini +2,4%, a seguire tutti gli altri sotto i due punti percentuali: nell’ordine Reggio Emilia e Ravenna appaiate, poi Ferrara, Forli’, Piacenza, Modena e Parma.

You might also like More from author

Comments are closed.