BOLOGNA, UNIVERSITA’: 2018 POSITIVO, AUMENTANO DOCENTI

Con un avanzo di 6,1 milioni di euro, e un netto aumento dei proventi da ricerca competitiva, in crescita del 58%, si è chiuso in crescita il 2018 dell’Università di Bologna. Aumentano anche le spese per il sostegno agli studenti (+15%) e per il diritto allo studio (+6%). L’Ateneo ha dato il via libera, inoltre, ad un piano di programmazione del personale che prevede la partenza di 276 procedure concorsuali per docenti ordinari e associati e per ricercatori a tempo determinato. Rispetto al 2017 il corpo docente è cresciuto di 23 unità e il personale tecnico-amministrativo di 21. Positivo – dice l’amministrazione – è il bilancio dell’attività di ricerca dell’Ateneo, in particolare rispetto ai proventi da ricerca competitiva che passano in un anno da 32,6 a 51,5 milioni di euro. Grande merito, ammette il Rettore Francesco Ubertini, va alla capacità dei ricercatori di attrarre fondi europei, a conferma della crescente centralità dell’Alma Mater a livello internazionale. L’aumento del personale, pure docente (non avveniva da 10 anni, ammette il Magnifico), è invece realizzato grazie al Fondo di Finanziamento Ordinario 2018 che ha premiato l’Unibo. Per quanto riguarda infine il sistema di tassazione introdotto nel 2017 che aveva portato a una manovra correttiva di bilancio, Ubertini rassicura che il calo previsto c’è, ma si chiude comunque in positivo.

You might also like More from author

Comments are closed.