BOLOGNA: GUAI GIUDIZIARI PER SERAGNOLI, EX PATRON FORTITUDO

Il tribunale di Bologna ha condannato a otto mesi Giorgio Seragnoli, ex patron della Fortitudo basket degli anni d’oro, per la mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice. Secondo l’accusa Seragnoli, che ha alle spalle diversi fallimenti con le sue società, non avrebbe comunicato all’ufficiale giudiziario incaricato dal giudice i beni su cui effettuare un pignoramento, entro il termine di 15 giorni previsto dalla legge. Il giudice ha emesso un’ordinanza di sequestro conservativo dei beni di Seragnoli per 5 milioni e 500mila euro. La condanna ha la sospensione condizionale, subordinata al pagamento del debito da parte di Seragnoli, difeso dall’avvocato Riccardo Artelli, alla parte civile, una società che aveva acquistato il credito, difesa dall’avvocato Luca Mazzanti. Il giudice ha ritenuto di non sentire testimoni, ma che per decidere fosse sufficiente il verbale del pignoramento.

You might also like More from author

Comments are closed.