ATTENTATO A LONDRA: GIOVANE BOLOGNESE FERITA LIEVEMENTE

Qualche ferita superficiale, escoriazioni alle gambe e a un fianco; e lo shock per aver visto la morte in faccia: a salvarle la vita, il fatto di essere rimasta schiacciata contro il parapetto del ponte di Westminster da un gruppo di ragazzi francesi ai quali invece è andata peggio e sono stati ricoverati in ospedale, alcuni in gravi condizioni. Solo un grande spavento quindi per una giovane studentessa bolognese di 28 anni, coinvolta nell’attentato di ieri pomeriggio a Londra. La ragazza, originaria di Pianoro, comune alle porte di Bologna, è laureata in lingue e da sei anni vive nella capitale britannica dove lavora per un’azienda che ha sede nel pieno centro della città. A dare notizia del suo coinvolgimento nell’atto terroristico una sua familiare docente all’università sotto le due torri. A quanto si apprende, nel momento in cui l’auto è giunta sulla folla, la giovane stava camminando sul ponte di Westminster lungo il marciapiede: il caso ha voluto che mentre l’attentatore ha accelerato verso di lei con la sua vettura, la 28enne si trovasse vicinissima a un gruppo di studenti liceali francesi che le hanno fatto da scudo. La ragazza non sarebbe rimasta colpita dall’auto ma si sarebbe fatta male perché alcuni di quei ragazzi le sono finiti addosso. Subito dopo l’attentato la giovane è stata trasportata in ospedale. E’ stata sottoposta ai controlli e agli accertamenti del caso che hanno escluso fratture o ferite gravi. Per questo è stata subito dimessa.

You might also like More from author

Comments are closed.