ARPAE: IL MARE DELLA NOSTRA RIVIERA E’ IN BUONA SALUTE

Buone notizie per il mare della nostra Riviera. La siccità e la scarsità di piogge della scorsa estate, se hanno creato problemi in agricoltura, sono state un vero e proprio toccasana per il mare nostrano. L’Adriatico insomma è in buona salute: a dirlo e’ Arpae, nel suo report sulle condizioni delle acque marine in Emilia-Romagna. La siccita’, sostiene l’agenzia ambientale regionale, ha causato una “sensibile riduzione di apporto di acque dolci dai bacini costieri, con conseguente ricaduta positiva sullo stato del
mare”. Questa condizione, spiegano ancora gli esperti, “si e’ mantenuta costante durante tutto l’anno”, evitando quindi l’arricchimento di sostanze tipo azoto e fosforo. Nell’area piu’ settentrionale dell’Adriatico, invece, piu’ sensibile a questi fenomeni, si sono create “fioriture microalgali anche nella stagione estiva, determinando colorazione delle acque (marroni, verdi) e ridotta trasparenza”. Una condizione positiva alla quale hanno infine contribuito le mareggiate che hanno favorito il rimescolamento delle acque. Il report di Arpae assicura che non sono stati registrati casi di inquinamento, “nell’acqua o nei sedimenti”, e non e’ stata rilevata la presenza ne’ di mucillagini ne’ nella microalga ‘ostreopsis ovata’, che puo’ causare febbre e disturbi alle vie respiratorie. Nel 2017 non ci sono stati neanche casi di spiaggiamento del pesce. Segnalata invece la presenza per tutto l’anno delle ‘noci di mare’, lungo tutta la fascia adriatica emiliano-romagnola: si tratta di organismi gelatinosi, simili alle meduse, non urticanti e non pericolose per l’uomo, ma dannose per l’ecosistema marino
perche’ si nutrono di larve e uova di pesce.

You might also like More from author

Comments are closed.